Bellezza

Epilatore a luce pulsata, libera dai peli superflui!

Epilatore a luce pulsata

Parto subito con uno spoiler: l’epilatore a luce pulsata mi ha letteralmente cambiato la vita.

I peli superflui sono un fastidio, fin da ragazzine cerchiamo di eliminarli con tutti i mezzi a disposizione: cerette, rasoi, epilatori elettrici, creme depilatorie. Il problema, o meglio, uno dei problemi è che ogni tot settimane siamo da capo. Di fatto le gambe lisce dureranno si e no qualche giorno.

A parte la noia di dover sempre stare attente alla ricrescita, utilizzando i classici metodi di depilazione si può andare incontro ad altri inconvenienti come

  • peli incarniti
  • follicolite
  • gambe a pois rossi post ceretta

In sostanza ci depiliamo ma abbiamo in ogni caso delle gambe impresentabili che, soprattutto in estate, ci limitano la libertà di vestirci come più ci piace. Inoltre la follicolite, che è un’infezione dei follicoli piliferi, potrebbe peggiorare. Non è da prendere sotto gamba se si vogliono evitare formazioni di cicatrici o macchie scure. Peli incarniti e follicolite mi hanno spinta a scegliere un metodo diverso: l’epilazione a luce pulsata. E’ stata la svolta!

Qual è il miglior dispositivo di luce pulsata

Come funziona l’epilazione a luce pulsata?

L’epilazione a luce pulsata è una tecnica che sfrutta le radiazioni luminose IPL – Intense Pulse Light – che colpisce i bulbi piliferi surriscaldando il follicolo e i vasi sanguigni che lo irrorano. Le radiazioni IPL compromettono la vitalità delle cellule responsabili della rigenerazione del pelo: più il pelo è scuro, più si avranno risultati apprezzabili.

La luce pulsata è molto efficace durante la fase anagen, cioè quando il pelo è in crescita, perchè c’è una maggiore concentrazione di melanina, se fatta in questo periodo si avranno i risultati migliori.

Nella foto qui sotto vedi su quali colorazioni di pelo si può utilizzare. Purtroppo sui peli chiari non è efficace, molto meglio l’epilazione laser o con ago che, a differenza dell’epilazione a luce pulsata, non si può fare a casa.

chi può usare l'epilatore a luce pulsata

Qual è il miglior dispositivo di luce pulsata?

La decisione su quale epilatore a luce pulsata acquistare è stata ardua.

Ho fatto mille domande, letto recensioni – le opinioni personali da chi ha effettivamente utilizzato il prodotto sono di gran lunga le migliori – e confrontato diversi dispositivi.

Alla fine mi sono decisa: ho scelto il dispositivo Epilatore a luce pulsata Face & Body della Remington. Rapporto qualità/prezzo/potenza ottimo e un brand che mi ispira fiducia, lo conosco grazie ai suoi asciugacapelli e piastre con i quali mi trovo molto bene da anni. In più in quel momento era in offerta su Amazon così ne ho approfittato.

Remington Face & Body Epilatore a Luce Pulsata
Remington Face & Body Epilatore a Luce Pulsata

I dispositivi si dividono anche in base alla forma del manipolo, e per questo voglio consigliarti un altro buon epilatore a luce pulsata, ha ottime recensioni e più o meno lo stesso prezzo: Philips Lumea Advanced

Philips BRI92100 Lumea Advanced Luce Pulsata
Philips Lumea Advanced Luce Pulsata

La differenza sostanziale tra i due è, appunto, la forma del manipolo. Come si nota dalle foto, il Remington è più piccolo ma ha una base al quale è collegato, il Philips ha un manipolo a pistola, leggermente più grande, compatto e senza una base.

Uno non è migliore dell’altro, sta a te decidere qual è il manipolo più pratico in base ai tuoi gusti personali.

Epilazione a luce pulsata a casa

Usare l’epilatore a luce pulsata a casa è piuttosto semplice, a parte qualche zona, è praticamente indolore. Prima di cominciare puoi fare un test di tolleranza al flash così da regolare bene l’intensità che non è standard, durante il trattamento la puoi regolare in base alla zona che vorrai trattare.

Di solito le gambe e le ascelle sono poco sensibili, qui puoi mantenere l’intensità massima. L’interno coscia e l’inguine invece sono tra le zone più sensibili e un intensità alta può risultare troppo fastidiosa.

Epilazione a luce pulsata a casa

Per una corretta epilazione a luce pulsata, la zona deve essere completamente rasata con un rasoio, così il flash andrà dritto al bulbo e non brucerà il pelo. Non fare la ceretta se no la luce non saprà dove agire.

Se usi l’epilatore elettrico o fai la ceretta regolarmente, saprai che i peli ricrescono i momenti diversi. Prima di cominciare il trattamento con l’epilatore a luce pulsata, interrompi ceretta o epilatore elettrico e usa il rasoio per qualche settimana in modo da “sincronizzare” la crescita dei peli.

Dopo il trattamento la pelle sarà leggermente irritata, a me piace spruzzare acqua termale e lasciarla asciugare da sola, poi applico una semplice crema o lozione idratante.

Nelle 24 ore successive non usare scrub, dry brush o prodotti esfolianti, rischieresti di irritare la pelle. Lasciala riposare un paio di giorni prima di fare questi trattamenti.

Meglio non fare lampade o esporsi al sole nelle ore successive al trattamento, se capita è sufficiente un buon solare con una protezione alta. Più avanti vedremo in quale periodo dell’anno è meglio fare il trattamento così da evitare questo pensiero.

Chi non può usare la luce pulsata

Come funziona l'epilazione a luce pulsata

Ho chiesto e cercato sul web ma non ho trovato nessuna controindicazione accertata che riguardi l’uso della luce pulsata e problemi di salute. L’unica cosa che a mi parere abbia un senso, è sull’uso della luce pulsata in gravidanza e durante l’allattamento. Non ci sono problemi per il bambino di nessun genere, ma bisogna tener conto che si è in una condizione particolare. La reazione della pelle, che in questi periodi è molto più sensibile, potrebbe essere poco piacevole. Ma queste sono reazioni che andranno verificate personalmente, ognuno reagisce in modo diverso.

Chi non può usare la luce pulsata, ma non per questioni legate alla salute, è chi ha poco contrasto di colore tra pelo e pelle semplicemente perchè la luce pulsata non può agire su

  • chi ha la pelle troppo scura, esiste però un tipo di depilazione al laser che dà ottimi risultati
  • chi invece ha peli troppo chiari o bianchi perchè la luce non riesce a riconoscere il bulbo

Ovviamente, non passare il flash della luce pulsata su:

  • pelle irritata
  • herpes
  • ferite
  • mucose
  • nei
  • tatuaggi e piercing

Per i tatuaggi e nei piuttosto scuri è consigliabile utilizzare un correttore molto coprente, quelli in stick vanno benissimo, o una matita occhi bianca o color burro per nasconderli.

Quando cominciare il trattamento con l’epilazione a luce pulsata?

Il periodo migliore per cominciare ad utilizzare l’epilatore a luce pulsata direi che è l’inverno o la primavera, così puoi avere il tempo necessario per fare tutto il ciclo di trattamenti. Quando sarà ora di scoprirsi le gambe, sarai libera dai peli e pronta ad affrontare la tua prima estate senza pensare alla depilazione. Ti assicuro, è straordinario e andare in spiaggia senza doversi controllare gambe, ascelle e inguine.

Quanto tempo deve passare tra un trattamento di luce pulsata e l’altro?

Quanto dura la depilazione a luce pulsata

Ti risponderei “dipende”, ognuno ha i suoi tempi, comunque c’è una sorta di calendario da seguire che puoi trovare nella confezione del tuo dispositivo. Regolati però guardando quello che sta realmente succedendo ai tuoi peli.

In linea di massima, i primi 4/5 trattamenti si fanno a distanza di 10/14 giorni, se c’è ricrescita del pelo tra un trattamento e l’altro si deve utilizzare il rasoio.

Dopo i primi 3 o 4 trattamenti noterai già un calo della ricrescita del pelo, a questo punto la pausa tra un trattamento e l’altro si allunga. Da due o tre trattamenti al mese puoi passare a uno solo fino ad accorgerti che i peli non stanno più ricrescendo.

La mia esperienza è stata questa: i primi 5 trattamenti alle gambe li ho fatti a distanza di 10 giorni l’uno dall’altro. Dopo questi 5 ho notato un calo drastico nella ricrescita e sono passata a uno al mese per un paio di volte, poi non sono più ricresciuti per oltre 6 mesi.

Nel viso e nelle ascelle invece il risultato è stato velocissimo, sono bastati 3 trattamenti per non vedere più nulla.

L’epilazione a luce pulsata è permanente?

Troverai scritto ovunque che il trattamento a luce pulsata non è una depilazione permanente, non sono del tutto d’accordo. Dipende forse dalla zona trattata? Potrebbe.

Personalmente l’ultimo trattamento che ho fatto al viso e alle ascelle risale ad oltre 4 anni fa, mai più visto un pelo. Nelle gambe invece un po’ di ricrescita c’è ma, ripeto, sono passati anni e al momento risolvo con il rasoio in quanto la ricrescita è molto lenta e i peli sono molto molto sottili. Niente a che vedere con quelli che avevo prima che usassi la luce pulsata. Una ricrescita comunque del tutto trascurabile che, prima che torni la bella stagione, risolverò con un paio di trattamenti giusto per passare anche la prossima estate senza pensieri.

In pratica, mi sono dimenticata di avere i peli superflui e trovo che questo sia straordinario oltre che una grande liberazione.

La cosa altrettanto entusiasmante è che ora non ho più problemi di follicolite e peli incarniti, per me erano davvero un grande problema visto che spesso si irritavano.

Ovviamente la luce pulsata la possono usare anche gli uomini.

luce pulsata uomo

Potrebbe anche interessarti...